Sony MDR-V55 Recensione

Le cuffie Sony MDR-V55 sono cuffie tradizionali prodotte dalla Sony di alta qualità e grande eleganza, comode in quanto possono essere portate dovunque con grande semplicità.

Qualità dell’audio

Le cuffie presentano un ottimo isolamento acustico, accompagnato da bassi definiti, corposi e che non presentano sbavature anche a volumi elevati. Gli alti, come anche i bassi precedentemente osservati, sono cristallini e ben definiti; notevole anche la resa del suono nella sua interezza: coinvolge e offre un senso di limpidezza non comune. La banda di frequenza di massimo è ottima anch’essa, attestandosi sui 25000 Hz.

Qualità del prodotto

Si può notare un’eleganza nelle linee, accompagnata da una piacevole solidità dovuta ai materiali con cui le cuffie sono costruite: alluminio e gomma dura rendono l’aspetto del prodotto dinamico e altresì non rigido. Oltretutto, non si deve dimenticare che le cuffie hanno un design ideato per poter essere piegate e portate ovunque si voglia; questo fa sì che la comodità che le contraddistingue si attesti su livelli altissimi.

Rapporto qualità prezzo

La qualità elevata del prodotto si accompagna a un costo contenuto, che rende appetibile il prodotto a chiunque. In definitiva quindi, il rapporto qualità prezzo risulta essere ottimo, evidenziando le cuffie come uno dei prodotti più allettanti sul mercato.

Sintesi

Le cuffie Sony MDR-V55 sono ottime cuffie, sia per coloro che sono interessati esclusivamente ad usarle per svago (viaggi su mezzi di trasporto, allenamenti in palestra, ecc.) grazie ad un buon isolamento che fa sì che l’ascoltatore si immerga completamente nella brano riprodotto, sia per coloro che sono interessati all’uso del prodotto per lo più a lavoro o per hobby (basti pensare all’uso da parte di DJ più o meno esperti o in sala di registrazione). Quanto detto dipende appunto dall’ottima qualità che le cuffie presentano e dal prezzo contenuto a cui si trovano in commercio.

Video Recensione: Sony MDR-V55

(Review di Polo Jankins in inglese)

Recensione di 'Cuffie e Auricolari' del 11 febbraio 2013.